Mi hanno chiesto di recente alcune neo mamme “dove andare in vacanza con i bambini per stare bene sia genitori che pargoli? Questa è la domanda del secolo, ma in linea generale la risposta è dove siete sereni e state bene voi, stanno bene anche loro di conseguenza, però ecco ugualmente il mio consiglio!

sea-1337565_1920 (1)

Preparatevi perché non si tratta di un consiglio su una località ma piuttosto su come rendere piacevole il soggiorno indipendentemente dal posto scelto!

Mare o montagna?  Quello che piace più a voi genitori e bambini, anche se io ricordo nitidamente che mia nonna si raccomandava sempre con i miei genitori di andare al mare, perché il mare è una panacea per diversi mali, quando ero una bambina si chiamava “Climatoterapia”, ma da tanto non ne sento più parlare…

money-3115984_1920La Climatoterapia prevede però delle vacanze lunghe perché faccia effetto, ovvero almeno 15 giorni, così se non si possiede una casa al mare o in montagna, si rischia di trasformare le ferie in uno stillicidio di soldi, cosa che non tutti possono permettersi. Allora come fare per portare i nostri bambini al mare o in montagna per un lungo periodo? La risposta non troverà tutti d’accordo, ma vi prego leggete fino in fondo e poi fatemi sapere, cosa ne pensate anche voi!

Sto parlando di un luogo che ti permette di mangiare negli orari che preferite e ciò che più vi piace, che non richiede un dress code per i pasti, con parcheggio interno ed esterno e che permette ai bambini di correre e schiamazzare senza problemi: Il CAMPEGGIO!

camping-1086731_1920.png

Qualche anno fa, al solo sentire “ferie in campeggio”  mi si sarebbero drizzati i peli sulle braccia ed avrei risposto piuttosto non faccio vacanze, ma poi grazie al mio impavido marito ho potuto scoprire la bellezza e la comodità del campeggio, quindi qui di seguito sfaterò alcuni luoghi comuni e vi aiuterò a risolvere quelli che vengono vissuti come i problemi più grossi del campeggio in una vacanza, mare o montagna che sia: fatica, cucina e bagno!

Non lasciatevi ingannare dall’immagine, che seppur molto romantica non raffigura l’idea moderna del campeggio che può arrivare ad essere un vero proprio villaggio turistico, con tanto di piscine o parco acquatico, di animazione, supermercato interno, parrucchiere e in alcuni complessi si arriva ad avere un centro termale ed estetico. Non vi parlerò di roulotte, camper, motorhome o bungalow ma piuttosto di tenda e di come sceglierla, di come affrontare la questione bagno, la pulizia e l’igiene durante il soggiorno come ad esempio riuscire a fare a meno della lavastoviglie e della lavatrice… Credetemi è possibile!

water-fight-442257_1920

 

Allora pronti a fare le vostre vacanze spendendo poco?

I vostri figli si divertiranno tantissimo in campeggio, già a partire dal montaggio della tenda!

Nei links a seguire, e nei post successivi, giorno dopo giorno vi darò le indicazioni per un’efficace organizzazione e vi “faccio i conti in tasca” partendo da zero, per sperimentare la vostra prima vacanza family friendly in campeggio.

SCELTA DELLA TENDA E ZONA NOTTE

 

 

Rispondi