Come promesso eccoci pronti per andare a scoprire quanto si spende per fare una vacanza low cost in campeggio, partendo da zero senza neppure una tenda a disposizione e soprattutto vediamo come anche come ovviare a quei piccoli disagi che una simile vacanza può comportare, come il bagno o la biancheria e i piatti da lavare.

camping-23792_1280Partiamo dalle basi: La tenda e la zona notte! Se state pensando ad una vacanza lunga, una tenda familiare è di certo quello che fa per voi, con un maggiore numero di posti rispetto ai vacanzieri. Per chi è in 4 ad esempio, vale la pena valutare una tenda da almeno 6 persone (ma tranquilli, esiste anche da 8 e 10 posti!) vorremmo evitare che vi succeda di dormire come nell’immagine, con i piedi all’aria aperta. Anche per le tende da campeggio ci sono i primi prezzi, come la “Como 6” che costa appena 149,95 euro (in pratica, se siete in 4 con questa cifra, ci pagate appena una notte in pensione completa) oppure per i più esigenti, c’è la versione extra lusso come la Skandika Gotland che costa 349 euro e la mia preferita la Skandika Turin, che con i suoi 12 posti ha davvero un ampio spazio e costa poco meno di quella da sei posti, ovvero 329 euro. Come avete visto, i costi sono molto differenti da tenda a tenda, quindi ognuno può scegliere in base alle proprie esigenze, ai propri gusti e alle proprie tasche.

Veniamo all’organizzazione interna. Scegliete una parte della tenda da adibire a zona notte, cioè quella che sarà per l’intera vacanza la vostra camera da letto. Come bonfire-2051093_1280.pngsceglierla? Se siete al mare fate in modo che la zona notte sia sotto un albero, o comunque in zona ombreggiata in modo che al mattino non sia troppo caldo, mentre se siete in montagna dovreste fare in modo che sia esposta il più possibile al sole, poiché di notte la temperatura si abbassa notevolmente.

Ricordatevi, mi raccomando, dei validi materassini, meglio quelli gonfiabili per isolare maggiormente la schiena dal terreno e anche per poterne regolare la durezza in base a quanto lo gonfiate. Anche qui, ne esistono di diversi tipi, quelli matrimoniali (io vi consiglio il Bestway Flocked per il suo maggiore spessore), e quelli matrimoniali che si trasformano in divano e naturalmente quelli singoli. Perché scegliere quello matrimoniale che si trasforma in divano? Perché in caso di mal tempo, potrete far vedere un po’ di televisione ai vostri bambini o semplicemente inventarvi un gioco da fare insieme. Nonostante l’immagine del divano gonfiabile multifunzione possa far pensare che non si dorma troppo comodamente, in realtà con un bel lenzuolo sopra, quella piccola separazione non la sentirete neppure! Infine, sono fondamentali i cuscini gonfiabili (non prendete quelli da casa perché sono ingombranti e rischiano di riempirsi di polvere) e per concludere la zona notte, ricordatevi i sacchi a pelo, che essendo estate vanno benissimo il primo prezzo! Questo sacco a pelo matrimoniale ad esempio è molto carino e vi da anche la possibilità di trasformarlo in due sacchi a pelo singoli.

Ps: Mi raccomando, mettete un grosso telo di plastica (più grande della superficie della tenda) sotto la tenda prima di montarla, questo aiuterà a mantenere più pulito l’interno e ad isolare maggiormente l’umidità! E ricordatevi anche di mettere un telo di copertura sopra per riparavi maggiormente dal sole e in caso di pioggia. Questo telo di copertura ad esempio è perfetto sia per essere usato sopra come copertura che per essere usato sotto, anche grazie alle asole rinforzate che permettono un buon fissaggio con i picchetti!

 

Rispondi