E’ domenica mattina e vorremmo fare qualcosa tutti assieme anche se conciliare gli interessi dei propri figli con età molto differenti (3, 8, 11 e 12 anni) non è affatto semplice. Senza contare il “moltiplicatore” con cui ogni famiglia numerosa deve confrontarsi.

Quindi, che fare per divertirsi tutti insieme senza spendere una follia?

tutti insieme

Lo sky park San Marino Adventures è stata la nostra scelta vincente: siamo stati assolutamente soddisfatti e per questo oggi vi racconterò non solo di attività per bambini piccoli ma anche per i più grandi.

Non è la nostra prima esperienza in uno sky park San Marino Adventures è davvero tutta un’altra storia… In senso positivo ovviamente!

Sapete che il mio principale interesse è per i bimbi più piccini, quelli più diffidenti e difficili da far divertire ma in questo “bosco” ho visto una grande attenzione rivolta proprio a loro. A partire dai 24 mesi, infatti, il pupo può non solo indossare l’imbracatura 20170716_140721ed il caschetto (che per lui è già super eccitante) ma può fare ben 5 percorsi avventurosi. Il mio piccolo si è divertito un sacco e alla fine dei percorsi riservati ai baby si è sentito pronto per affrontare nuove avventure. Così con un’integrazione del biglietto ha potuto arrampicarsi più in alto, ovviamente assistito dalle sorelle più grandi e sotto lo sguardo attento ma discreto di un istruttore che, monitorandoci da lontano, è intervenuto prontamente appena il mio piccolo ha incontrato la prima vera difficoltà.

Il tono e il timbro della voce assieme alla fermezza dello sguardo (attributi che mancano alle mamme un po’ apprensive) hanno permesso al “pipsqueak” di completare il percorso con le sue forze senza intervento “esterno”: pensate che grande iniezione di fiducia per lui!

20170722_163649Insomma qui l’età non è un limite e come dice Alfredo, ideatore e costruttore di San Marino Adventures “Qui la sfida è solo con se stessi, perché qui il protagonista sei tu!”

La mia adolescente adrenalinica invece ha fatto tutti i suoi percorsi, anche se si è arenata al 16: troppo faticosa la scaletta x salire e probabilmente troppo stanca lei!

Io l’ho lasciata autonoma perché ero tranquilla: le hanno dato l’imbracatura adatta al tipo di percorsi, le hanno spiegato come funziona e poi nei paraggi c’era sempre un istruttore pronto ad aiutare o ad intervenire ma sempre senza invadere.

20170722_163440E la mia undicenne pantofolaia? Da non crederci, l’istruttore ci ha suggerito il percorso più adatto a lei e così, un po’ fidandosi dei consigli, un po’ incoraggiata da noi, un po’ con l’aiuto degli istruttori ha portato a termine tutti i percorsi del suo biglietto.  Poi ha raggiunto la sorella ed il fratello più piccoli per aiutare il fratellino.

Infine sullo stesso percorso è arrivata anche la terza sorella, soddisfatta delle proprie prodezze e si sono divertiti tutti e quattro insieme!

Intanto mamma e papà, troppo pigri per salire e fare “albering” si sono goduti una bella e ventilata giornata nel bosco.

Non è un parco costosissimo; per mangiare ci sono tavoli da pic-nic e ci si può portare qualcosa da casa e magari prendere un gelato nel bar all’interno! Se poi dovesse prendervi un momento di sonno si può fare una bella pennichella nell’amaca gigante che c’è sul retro (loro la chiamano rete elastica, ma come sempre dipende dagli usi!)

L’idea di questo parco è venuta ad Alfredo, un muscoloso avvocato trentacinquenne che dieci anni fa ha aperto il parco.

Ho pensato di aprire questo parco dopo averne visitato uno nel nord Italia ed aver visto il loro distacco emotivo, così ho pensato di unire la loro idea con la famosa ospitalità Romagnola”

Un’idea che pare aver funzionato perché 2016 si sono potuti contare ben 57.000 ingressi e che a pieno regime ha 9 istruttori sul campo.

Se state pensando che vi piacerebbe diventare istruttori anche voi e fare uno dei lavori più fighi del mondo, sappiate che a San Marino Adventures organizzano corsi della durata di circa due mesi ed un esame finale!

Rispondi