Per noi famiglia numerosa, fare una piccola gita di poco più di 100 km equivale, almeno in volume, ad un week end lungo per una qualunque altra famiglia ed il ritardo nelle partenze non si misura in minuti ma in ore!

Eccoci pronti per la partenza (destinazione Zoo di Pistoia) con circa un paio d’ore di ritardo rispetto alla tabella di marcia e poi la scelta: “Variante di valico o la vecchia Bologna Firenze?”  Beh, anche se è vero il detto “Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa quel che lascia ma non quello che trova!” ho comunque optato per la strada che non avevo mai fatto ovvero la nuova variante di Valico. Con il senno del poi, scelta assolutamente azzeccata!

Il mio bimbo di due anni e mezzo è stato completamente rapito dal paesaggio: Montagne!!! Alberi!!! Gallerie e anche Ponti! A modo suo si fatto capire benissimo con un sacco di Wow e giù e su e la!

Siamo entrati nel naso del drago” dice la mia piccola Mary di 7anni e aggiunge  “poi usciamo dal sedere!”

“Oh ma quante gallerie” esclama Carolina di 10 anni, ma non fa in tempo a finire la frase che mio marito spiega “Stiamo attraversando l’Appennino!” e la mia undicenne intanto incalza “L’Appennino è la spina dorsale Dell’Italia!”

Siamo partiti da Bologna da appena 20 minuti e già una voce mi suona nelle orecchie per chiedere: “quanto manca?!” ma fortunatamente le domande velocemente cambiano e virano su alcune curiosità inerenti le gallerie.

“Papà cosa significa SOS?” Ed ecco che mio marito da bravissimo pilota quale è, essendo abituato a viaggiare per via del lavoro che fa ci spiega “SOS significa – Save Our Souls – ovvero “salvate le nostre anime” a dire il vero io avrei trovato piuttosto un modo per indicare anche il corpo oltre all’anima! E poi spiega che la colonnina viene utilizzata in caso di pericolo o necessità come può essere un incidente, qualcuno che si sente male o semplicemente perché si è rimasti in panne!

“Ma che perché subito le gallerie sono illuminate così tanto e poi sono più buie?” “Perché dalla luce forte al buio, gli occhi hanno bisogno di un momento per abituarsi e non si vede niente.  Serve per aiutare chi guida” racconta ancora una volta il papà.

“E quelle luci verdi ai lati cosa sono?” “Sono le uscite d’emergenza” taglia corto nuovamente mio marito.

E poi finalmente il casello di Pistoia (per la cronaca abbiamo speso € 9,30 pedaggio) è la prima cosa che notiamo è la quantità di Vivai che ci sono e sono così entusiasta che vorrei fermarmi a vedere le piante in vendita. Questa volta il papà spiga con molta passione come da Pistoia si esportino un sacco di piante in tutto il mondo, poiché il microclima del luogo favorisce la crescita della piante. Un vero spettacolo per gli occhi… Così come la scritta BENVENUTI ALLO ZOO DI PISTOIA, ma questa è un’altra storia della quale vi racconterò al prossimo post.

Rispondi